GTranslate

Chi è online

Abbiamo 41 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2018-2019  
Presidente: Angelo Pintacrona

 

18° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
SEZIONE POESIE

LU CAGNOLU E BASTIANU
Domenico Orifici

 

LU CAGNOLU E BASTIANU

Un’ cani picciriddu
cu lu caudu e cu lu friddu
aspittava nta lu chianu
c’arrivassi Bastianu.
Era festa c’‘u videva
e a ballari si mitteva:
facia finta di scappari
ma era un modu pi jucari.
‘Nu jornu chi curreva
lu fossu non videva:
era un puzzu artesianu
e vi cascava Bastianu.
Lu cagnolu abbaiava
e aiutu dumannava.
Arrivaru carabineri,
vuluntari e finanzeri.
Nta lu puzzu artesianu
calaru un nicu cristianu
chi tintau dû pigghiari
ma nenti potti fari.
Quannu fora fu tiratu
non avia chù lu sciatu.
A Bastianu chi muriu
tuttu ‘u munnu lu cianciu.
Lu cani chi suffreva
unn’iddu si ni jeva.
La genti lu cacciava
ma iddu riturnava.
Ntô tabutu lu pusaru
e doppu lu ‘nchiuvaru;
lu purtaru ô cimiteru
e cu lu cani si pirderu.
‘Nu ritrattu e ‘na balata
di lacrimi bagnata
era chiddu chi ristava
dâ so vita chi lassava.
‘Na matina succidiu un’ fattu tali
di divintari casu naziunali:
lu cagnolu mortu fu truvatu
a la fotu di Bastianu abbrancicatu.

 

IL CAGNOLINO E SEBASTIANO

Un cane piccolino
col caldo e col freddo
aspettava nel pianerottolo
che arrivasse Sebastiano.
Era festa nel vederlo
E a ballare si metteva:
faceva finta di scappare
ma era un modo per giocare.
Un giorno che correva
il fosso non vedeva:
era un pozzo artesiano
e vi cadeva Sebastiano.
Il cagnolino abbaiava
e aiuto domandava.
Arrivarono carabinieri,
volontari e finanzieri.
Nel pozzo artesiano
calarono un piccolo uomo
che tentò di prenderlo
ma niente poté fare.
Quando fuori fu tirato
non aveva più il fiato.
A Sebastiano che morì
tutto il mondo lo pianse.
Il cane che soffriva
Dda lui se ne andava.
La gente lo cacciava
ma egli ritornava.
Nella bara lo deposero
e dopo lo inchiodarono;
lo portarono al cimitero
e col cane si persero
Una foto e una lapide
di lacrime bagnata
era quello che restava
della sua vita che lasciava.
Una mattina successe un fatto tale
da diventare caso nazionale:
il cagnolino morto fu trovato
alla foto di Sebastiano abbracciato.