GTranslate

Chi è online

Abbiamo 57 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2018-2019  
Presidente: Angelo Pintacrona

 

18° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
SEZIONE POESIE

E PASSANU LI JORNA
Girolamo La Marca

 

 

E PASSANU LI JÒRNA

E passanu li jòrna
passanu l'anni
criscinu cuòmu gramigna
li malànni..

L'annata nun sempri veni bona
grànnuli e sciròccu e jilàti
ficiru addivintàri
li milùna d 'acqua
acculazzati
e la racina arrista' appisa
e sminnàta ni lu filàru e
pizzuliàta di li acièddri.

Lu lavùri màncu spica'
e lu viddrànu nun sapi
chiu'chi fari,
pirchì vacanti
arristàru li cancièddri.

Li cuniglia murièru
tutti malati e avvilinati
li vurpi scappàru ppi lu pitittu,
sulu li carcaràzza parinu
'ncielu abbinazzati,
ma li cardiddra ammèci
mischinièddri arrifriddati
nun cantano chiu'.

Cuòmu aggnòrna scura
e nenti mi leva di 'ntesta
sta middrùra ca nun
mi voli chjiù lassàri…

Vulissi, vulissi …
sulu ppi un minùtu
sentiri lu sciàtu di lu mari
e la vuci di ma matri
cu na tazza
di latti ni la manu
ca mi dici adàsciu, adàsciu
di sùsirimi
e di jìriminni  a la scòla ...

                                                                                                                                                                                                                                                              

E PASSANO I GIORNI

E passano i giorni
passano gli anni
crescono come la gramigna
i malanni.

L’annata non sempre viene buona
grandine, scirocco e gelate
han fatto diventare
i meloni d’acqua
afflosciati
e l’uva è rimasta appesa
e danneggiata sui filari e
beccata dagli uccelli.

Il grano nemmeno è diventato spiga
e il contadino non sa
più cosa fare,
perché vuoti
son rimasti i contenitori.

I conigli son morti
tutti malati e avvelenati
le volpi sono scappate per la fame,
solo le gazze ladre sembrano
volare in cielo ubriache,
ma i cardellini invece
poveretti raffreddati
non cantano più.

Come aggiorna fa buio
e niente mi leva dalla testa
questo pensiero che non
mi vuole lasciare…

Vorrei, vorrei
solo per un minuto

Sentire il respiro del mare
e la voce di mia madre
con una tazza
di latte in mano
che mi dice piano, piano
di alzarmi e di andare a scuola…