GTranslate

Chi è online

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2018-2019  
Presidente: Angelo Pintacrona

18° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
sezione POESIE

 

L'ECU
Giuseppe Pappalardo
1° Classificata al Concorso

 

 

 

 

L'ECU

Quannu lu suli codda ‘ntra li munti

sutta un linzolu di curaddu e d'oru,

lu celu si fa scuru,

dòrmunu li furmìculi,

si sbigghianu li chiù.

A la luntana

un'ecu m'addumanna:

cu e ca, di misèria

e di guerri e di schelitri e di chiantu,

avi pietati o scantu?

cu è ca, ppi cu mori ammenz’ò mari,

senti vriogna e chianci di duluri?

cu è ca, si la fami tuppulìa,

puru di notti grapi e la sazzia?

L'ecu di ‘nfunnu trèmula rrispunni:

iu, omu di nenti

ca nun vidi, nun parri e nun ci senti;

iu, cori d'azzaru

ca l'arma ti la svinni pp'un sanaru;

iu, vermu sirvili

ca conzi artari e chiesi a lu putiri;

iu, testa di crita

ca metti n cruci a cu duna la vita;

iu...

               iu...

                                    iu ...

L'ecu ora lèggiu lèggiu si zittisci,

lu scurii si fa largu priputenti,

cunfusa la cuscenza s'addurmisci,

cala la notti di la virità

suprò silènziu di l'umanità.

 

 

 

L'ECO

Quando il sole tramonta tra le montagne

sotto un lenzuolo rosso e dorato,

il cielo si fa buio

dormono le formiche,

si svegliano i gufi.

In lontananza

un'eco mi chiede:

chi è che, di miseria

e di guerre e di scheletri e di pianto,

ha pietà o spavento?

chi è che per chi muore in mare,

prova vergogna e piange di dolore?

chi è che, se la fame bussa alla porta,

anche di notte apre e la sfama?

L'eco da lontano tremolante risponde

 io, uomo dappoco

che non vedi, non parli e non senti;

io, cuore d'acciaio

che l'anima te la svendi per un soldo;

io, verme servile

che edifichi altari e chiese al potere;

io, testa d'argilla

che metti in croce chi da la vita;

io...

                    io...

                                       io...

L'eco ora lentamente si zittisce,

il buio si fa spazio prepotentemente,

frastornata la coscienza si addormenta,

scende la notte della verità

sopra il silenzio dell'umanità.