GTranslate

Chi è online

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2018-2019  
Presidente: Angelo Pintacrona

 

18° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
SEZIONE POESIE

CORI CA CHIANCI
Carmelo Messina

CORI  CA  CIANGI

U cori quannu ciangi

nun fa scrusciu, nun dici nenti,

si cuieta e si sta manzu,

finu a quannu tuttu ci passa,

finu a quannu tuttu finisci.

Picchi iddu, a diffirenza ra testa,

pija cuorpi e cutiddati,

tumbulati e malapparoli,

nun si lamenta mai ri nenti.

Picchi u cori quannu ciangi,

nè arrajiuna ne s’addifenni,

u cori è fattu accussì.

Ppi nu baciu o na bedda parola,

parti in quarta e si cauria,

s’adduma comu u fuocu e fa na pazzia,

si coci come n’uovu e nesci na puisia.

Puoi fa chiddu ca fa sempri,

puoi fa chiddu ca sapi fari,

runa amuri e cunfirenza,

runa paci e s’arricria.

                                                                                                                                                                                                                            

 

 

CUORE CHE PIANGE

Il cuore quando piange

non fa rumore, non dice niente,

si quieta e se ne sta tranquillo,

fino a quando tutto gli passa,

fino a quando tutto finisce.

Perché egli, a differenza della testa,

prende colpi e coltellate,

schiaffi e brutte parole,

non si lamenta mai di niente.

Perché il cuore quando piange,

nè ragiona né si difende,

il cuore è fatto così.

Per un bacio o una bella parola,

parte in quarta e si surriscalda,

s’accende come il fuoco e fa una pazzia,

si cuoce come un uovo ed esce una poesia.

Poi fa quello che fa sempre,

poi fa quello che sa fare,

da amore e confidenza,

da pace e gode.