GTranslate

Chi è online

Abbiamo 74 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2018-2019  
Presidente: Angelo Pintacrona

 

18° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
SEZIONE POESIE

COMU NU GIRUTUNNU
Giuseppe Scaravilli

COMU NU GIRUTUNNU.

Staju pinzannu ca, comu nu girutunnu,

li anni stannu passannu,

ma mi vèni d' arricurdari,

turnannu annareri, di lu tantu chiacchiariari

unni c' era du nostru nsunnari

e di comu si vuleva canciari lu munnu.

E nun ci sunnu chiù li quattru amici,

e jìennu avanti cu li anni

ma cu tutti li mè appagni staju ancora a pinzari

di quannu ti ni stavi a passiari e, pi ogni jornu,

vulevi canciari lu munnu,

mi resta sulu lu ricordu di li mè radici.

E la vita, nna stu munnu,

jè china di pinzeri di ddu passiari

ddà, sutta la Timpa Abati,

a caminari ntra li strati,

pinzari di la passata giuvintù

ca nun arriturna chiù,

pirchì sta pircurrenza jè comu nu girutunnu.

E  ora cchi, caminu da sulu, m' arristau lu pinzeru

di quannu haju lassatu San Tiudoru,

ma nsichitanza staju a nsunnari

cu lu disìu di nu  " munnu supriuri "

e talìu chiùddà di l' orizzonti

p' havìri, nno mè violu, l' Iddiu Onniputenti

ca mi faci jìsari la testa versu lu celu.

                                                                                                                                                                                                                                                              

 

 

 

 

COME UN GIROTONDO.

Sto pensando che, come un girotondo,

gli anni stanno passando,

ma mi viene di ricordare,

tornando indietro, del tanto chiacchierare

dove c' era del nostro sognare

e di come si voleva cambiare il mondo.

E non ci sono più i quattro amici,

ed andando avanti con gli anni

ma con tutte le mie ansietà sto ancora a pensare

di quando te ne stavi a passeggiare e, per ogni

giorno, volevi cambiare il mondo,

mi rimane solo il ricordo delle mie radici. 

E la vita, in questo mondo,

è piena di pensieri di quel passeggiare

là, sotto la Timpa Abate,

a camminare tra le strade,

pensare alla passata gioventù

che non ritorna più,

perchè questo  percorso è come un girotondo.

Ed ora che, cammino da solo, mi è rimasto il

pensiero di quando ho lasciato San Teodoro,

ma di continuo sto a sognare

col desìo di un " mondo migliore "

e scruto più in là dell' orizzonte

per avere, nel mio sentiero, l' Iddio Onnipotente

che mi fa alzare la testa verso il cielo.