GTranslate

Chi è online

Abbiamo 12 visitatori e nessun utente online

 

LIONS CLUB LICATA

ANNO SOCIALE 2010- 2011
Presidente Dr. Antonio Massimo Grillo

PRESENTAZIONE LIBRO " RUSIDDA ... A LICATISI"

Nella suggestiva cornice del Teatro "Re Grillo" il Lions Club Licata si è fatto promotore della presentazione al pubblico del libro di Nicolò la Perna, socio dello stesso Club, del libro "Rusidda… a licatisi".
La manifestazione si è svolta in un contesto dinamico che ha visto sul palco alternarsi musica, video e presentazione del libro.
Il Presidente del Lions Club Licata Antonio Massimo Grillo, salutando gli intervenuti ha posto l'accento sulla promozione culturale che il Lions Club da vari anni porta avanti, con manifestazioni di alto livello culturale quali il "Memorial Rosa Balistreri", la sponsorizzazioni di spettacoli teatrali e di presentazioni di libri di soci lions, ma anche di scrittori non lions che si inseriscono nell'editoria nazionale. "Questo libro, ha detto il Presidente, è anche il punto di arrivo di un lavoro cominciato 10 anni fa e che ha visto il Club in prima linea nel portare avanti la valorizzazione delle tradizioni siciliane ed in particolare del dialetto e della canzone siciliana; con questo libro del socio Nicolò La Perna viene amplificata la diffusione dell'immagine e dell'attività artistica di Rosa Balistreri.
A fare cornice alla manifestazione con riproposizione di vari brani della cantante licatese si è inserito il gruppo musicale licatese "Gli Iricanti", formato da 8 professionisti musicisti che hanno presentato vari pezzi musicali originali del loro repertorio scritti dal cofondatore del gruppo Lorenzo Alario, riscuotendo un alto consenso nel pubblico che li ha applauditi ripetutamente.
La voce squillante, melodiosa della vocalist e quella appassionata maschile di Armando Sorce, accompagnate da violino, mandolino, basso e ritmica, chitarre hanno riempito il teatro di suoni ed armonia siculo-araba.
La presentazione del libro è stata fatta dal preside Calogero Carità, anche nelle vesti di editore del libro che ha tracciato un quadro esauriente dapprima della figura di Rosa Balistreri addentrandosi in un secondo tempo sulle tematiche del libro. Calogero Carità ha affermato come l'autore del libro indaghi a tutto campo sulla figura di Rosa Balistreri, sui rapporti con la religione, la politica, la mafia, sulla condizione femminile, sulla cultura, sui rapporti difficili tra Rosa e la città natale Licata, sulla multimedialita, giornali TV, Internet. La figura e l'attività artistica di Rosa Balistreri viene preceduta da capitoli sul canto popolare, sulle origini del canto siciliano e sulle sue fonti, sulla struttura poetica e musicale; questi capitoli in forma semplice e comprensibile anche dai non addetti ai lavori, fanno comprendere il canto e la poesia siciliana nella sua forma strutturale e musicale.
L'autore, afferma ancora Calogero Carità, si sofferma sull'attività teatrale di Rosa Balistreri, sulle cantanti che hanno proseguito il lavoro di riscoperta della musica siciliana, cosiddette eredi di Rosa, sulla produzione artistica di Rosa, dischi, CD, musicassette, sui collaboratori musicisti della cantante. Una grossa parte del libro contiene le testimonianze di molte persone, artisti e persone comuni che avendo conosciuto e seguito la cantante nel suo iter artistico hanno voluto segnalare le loro impressioni, i loro ricordi ed aneddoti sull'artista licatese. In questo modo la vita di Rosa viene vista da molte angolazioni e le sfaccettature che escono fuori completano le informazioni sulla cantante licatese.
Naturalmente grosso spazio viene dedicato alla vita dell'artista con le sue varie fasi: vita licatese, palermitana, fiorentina, il ritorno in Sicilia da cantante affermata, il declino della musica folk e la morte. Vengono analizzati i personaggi che girano attorno a Rosa, i genitori, il marito, gli amori, gli amici palermitani, i collaboratori musicali.
L'ultima parte del libro, ha concluso Calogero Carità, è dedicata alla pubblicazione di tutte le 120 canzoni di Rosa Balistreri con analisi e ricerche storiche, con i testi in dialetto e italiano con le partiture musicali di tutte le canzoni, quest'ultima parte del libro costituisce un importantissimo archivio musicale delle canzoni siciliane che Rosa Balistreri ha portato in tutto il mondo ed è fonte di interesse e di studio per musicisti, filologi ed etnomusicologi.
L'autore Nicolò La Perna, con l'ausilio di mezzi informatici ha tenuto la sua relazione incentrando la sua relazione sulla vita terrena di Rosa Balistreri, facendo precederla con un'analisi storica e sociologica degli anni in cui visse la cantante. L'ascolto e la visione di un documentario sulla canzone "Addiu bedda Sicilia" canzone inedita, non presente nella discografia ufficiale di Rosa , è stata l'occasione per elencare i temi cari a Rosa e valorizzati nelle sue canzoni: lavoro ed emigrazione, sfruttamento del lavoro, contrasto lavoratori-padrone, fame e povertà di larghi strati sociali, lotta alla mafia, contrasto alla politica ed alla Chiesa lontani dai bisogni della povera gente, amore per la cultura, la poesia e la canzone siciliana, amore per la Sicilia e le sue bellezze artistiche e paesaggistiche.
La relazione intramezzata da immagini di Rosa e di personaggi a lei vicini, di quadri su Rosa, completata con le canzoni "Mi votu e mi rivotu, Cu ti lu dissi, L'anuri ca v'haiu", arricchita da filmati: Buttitta e Rosa Balistreri, Malarazza, da un discorso del Dr Vincenzo Marrali ha aperto un nuovo panorama sull'attività artistica della Balistreri ed ha arricchito il pubblico che spesso ha applaudito ripetutamente gli artisti e lo stesso autore del libro.
Ne è venuta fuori un'ampia relazione verbale e visiva della vita terrena di Rosa Balistreri, della sua attività artistica, delle sue importanti amicizie. La presentazione del libro oltre a far conoscere le varie fasi della vita della cantante con i suoi momenti tristi e difficili ha messo pure in rilievo la tenacia, la forza d'animo, il coraggio di questa donna licatese che ha saputo combattere le ingiustizie verso la sua persona esprimendo la sua grinta con la sua sola forza a disposizione: la voce; con le sue canzoni sul lavoro con la sua rabbia e lo sdegno per le ingiustizie ha dato voce alle fasce più deboli, ai contadini, ai jurnatari, ai lavoratori delle miniere, alle donne sfruttate nel lavoro e nella società dando a queste persone dignità e speranza in un mondo più giusto.
Hanno chiuso i lavori il Presidente lions Licata Antonimo Massimo Grillo insieme al Presidente della 9° Circoscrizione lions Sicilia Michele Cirafisi ed all'autore Nicolò La Perna.

  • Diapositiva1Diapositiva1
  • Diapositiva12Diapositiva12
  • Diapositiva13Diapositiva13
  • Diapositiva14Diapositiva14
  • Diapositiva15Diapositiva15
  • Diapositiva17Diapositiva17
  • Diapositiva4Diapositiva4
  • Diapositiva5Diapositiva5
  • Diapositiva8Diapositiva8
  • Diapositiva9Diapositiva9
  • P1P1
  • P2P2
  • P3P3
  • foto presentazione 1foto presentazione 1
  • foto presentazionefoto presentazione
  • gli iricantigli iricanti
  • nicolò la perna calogero caritànicolò la perna calogero carità
  • nicolò la pernanicolò la perna
  • p128p128
  • p129p129
  • p130 1p130 1
  • p131p131
  • p143p143
  • p15p15
  • p4p4
  • p5p5
  • p7p7
  • rosa balistrerirosa balistreri