16° MEMORIAL ROSA BALISTRERI

anno sociale 2016-2017 - Presidente: Dr Agostino Balsamo

Sezione Poesie

U’ FARISEU

Vincenzo Maria Schembri

 

 

U’ FARISEU

O Fariseu, stirpi di Cainu,
quantu tempu è passatu di dru jornu!
Ma certu tu ricordi, ‘mmalidittu,
dacchè sfurtuna ti fici ‘mmurtali…
Crudeli nu’ ‘nn’avisti mancu pena
di l’Omu Giustu c’affruntà la morti
pi ‘ccancillari li nostri piccati.
Mentri c’acchianava a lu Calvariu
chinu di sangu e tuttu fragillatu,
avia bisognu d’essiri aiutatu.
Tu ‘nveci, perfidu e mischinu’
t’aggravavi supra la so’ cruci.
Misantrupu, ancora u’ ‘nna cangiatu?
Lu to’ misteri è sempri fari mali.
Vestia sempri assitata di sangu!
Fursinnatu, giri pi lu munnu
a stirminari viti d ‘nnuccenti.
Cumpiaciutu di li to’ misfatti,
giuisci tantu quannu vidi ‘nterra
li corpi di li to’ stessi fratelli
dilaniati di la dinamiti.
La logica satanica e mischina,
vutata sulamenti a massacrari,
un jornu sarà certu a to’ turtura.
Sugnu sicuru ca’ ti pintirai…
Quannu ti sbegli di stu bruttu sonnu,
un incubu tirribili t’assali
e lu rimorsu ti frantuma u’ cori.
Tantu dispratu allura chiangirai.
L’ecu strazianti di to’ gemiti
mi spingi a lagrimari cu’ ‘ssugliuzzi
e sentu tanta voglia d’abbracciarti.

                                                              

                                                           

IL FARISEO

O fariseo, stirpe di caino,
quanto tempo è passato da quel giorno!
Ma certo tu ricordi maledetto,
dacchè sfortuna ti fece immortale.
Crudele non provasti un po’ di pena
dell’Uomo Giusto che affrontò la morte
per condonare i nostri peccati.
Mentre che saliva al Lazzaretto,
pieno di sangue e il corpo flagellato
aveva bisogno di essere aiutato.
Tu invece, perfido e meschino,
gravavi il tuo corpo sulla croce.
Misantropo, non sei cambiato!
Il tuo mestiere è sempre fare il male,
belva feroce assetata di sangue!
Forsennato giri per il mondo
a seminare stragi di innocenti.
Compiaciuto dei tuoi misfatti,
gioisci tanto quando vedi a terra
i corpi dei tuoi stessi fratelli
dilaniati dalla dinamite.
La logica satanica e meschina,
votata solamente a massacrare,
un giorno sarà la tua tortura…
Ti pentirai, sì ti pentirai.
Quando ti svegli da quel brutto sogno,
un incubo terribile t’assale
e il rimorso ti frantuma il cuore.
Allora disperato piangerai
E l’eco straziante del tuo pianto
mi spinge a lacrimare con singhiozzi
e sento tanta voglia d’abbracciarti.

                                               

                                                       

 

 

 

GTranslate

Chi è online

Abbiamo 30 visitatori e nessun utente online