GTranslate

Chi è online

Abbiamo 121 visitatori e nessun utente online

 

 16° MEMORIAL ROSA BALISTRERI

anno sociale 2016-2017 - Presidente: Dr Agostino Balsamo

OTTOBRE '68
1° classificata p.m. sezione canzoni
autrice:  Enza Strazzulla
voce aggiunta: Martina Coppola
al tamburello: Giuseppe Coppola
alla chitarra: Enza Strazzulla

 

OTTOBRE ’68
Vinni di lu mari l’unna ca si lu purtau,
vinni di lu mari cu na figghia la lassau
sula, sula, sula comu na fogghia
prima di lu ‘nvernu
Acqua davanti e acqua darreri
acqua di supra e acqua di sutta
chianci, chianci, chianci lacrimi amari
tantu zucchiru ‘ncinne’
Passanu li anni comu passa la spiranza
crisci a pucundria comu crisci a figghia mia
bedda, bedda, bedda comu la luna
quannu varda l’innamurati
Cu mi rici pigghiti a chistu, cu mi rici pigghiti a chiddu
cu mi rici lassa stari ma nessunu ca m’ascuta
lassatimi ‘n paci, chista e’ la vita mia
pensa pi tia ca iu pensu pi mia
Mi carierru tutti i rienti, m’agghianchiarru li capiddi
mancu u specchiu m’arrispunni se ci fazzu na dumanna
se chista e’ la vita, allura a la malasorti
nun c’e’ versu di scampari.
no no no, no no no ….                                                                        
OTTOBRE '68

Venne dall mare l’onda che se lo porto’
venne dal mare con una figlia la lascio’
sola, sola, sola come una foglia
prima dell’inverno
Acqua davanti e acqua di dietro
acqua di sopra e acqua di sotto
piangi, piangi, piangi lacrime amare
perche’ zucchero non ce n’e’
Passano gli anni come passa la speranza
cresce l’ipocondria come cresce la figllia mia
bella, bella, bella come la luna
quanto guarda glli innamorati
Chi mi dice sposati questo, chi mi dice sposati quello
chi mi dice lascia stare ma nessuno mi ascolta
lasciatemi in pace, questa e’ la vita mia
pensa per te che io penso per me
Mi son caduti tutti i denti, i capelli si sono imbiancati
nemmeno lo specchio mi risponde
se gli faccio una domanda

se questa e’ la vita, allora alla malasorte
non c’e’ verso di sfuggire