GTranslate

Chi è online

Abbiamo 419 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2017-2018  
Presidente: Agostino Balsamo

17 ° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
SEZIONE POESIE

 

D’UNNA MI CHIOVI MI SCIDDICA
NADIA GAMBINO

D’UNNA MI CHIOVI MI SCIDDICA

Oh Signuruzzu, Signuruzzu miu
cuemu vulissi essiri nà criatura perfetta…
forti e attaccata a la Tò fedi.
Tu m’insignasti ca a Tia T’è cuntari tutti cosi
e chiddu ca vuegliu a Tia l’è dumannari.
Però nun’aju paci e la ma natura iè disgraziata assai
e accussì m’arritruevu sempri intra nà maniata di guai.
Poi Ti talju e tutta arrabbiata Ti dicu:
“D’unna mi chiovi mi sciddica Signuruzzu miu”.
Ma forsi… forsi Tu miegliu di mia mi canusci
e sa ca sta testa dura assà ancora
avà sbattiri prima di capiri…
Capiri ca forsi nun sugnu poi accussì tinta o spurtunata,
ca forsi sta strata nun n’è accussì vagnata…
forsi lu curaggiu iè sulu intra di mia
e di li cosi tuerti nun mi l’è pigliari cu Tia…
…Ma cu mia ca cuemu sempri di testa mia vulissi fari
e cuemu na cretina mmienzu a li guai
mi v’aju ammiscari.
“D’unna mi chiovi mi sciddica”…
forsi vera iè sta frasi…
…Ma iu Ti prieju e nni Tia arriè lu sacciu ca è turnari
appena intra natru guaiu m’a veniri a truvari.
Anchi pirchì iu forsi mi li v’aju circannu
E forsi ci juechi midè Tu ppi vìdiri
unna mi v’aju arriparannu.
Signuruzzu, Signuruzzu miu
mi tremanu li gammi ppi lu scantu,
aiutami e stammi ancora vicinu,
ca lu sa ca n’aju bisuegnu tantu.
Pirchì lu suli prima o poi arriè avà spuntari
e sta musica ora fussi ura di cangiari.
Perciò Signuri nun Ti nichiari
si d’intra natru problema
natri quattru jorna m’à livari.
Sempri nni Tia iu ciercu di riturnari.                                                                                               

 

PIOVE SUL BAGNATO

Oh Signore, Oh mio Signore
vorrei tanto essere una creatura perfetta...
forte e attaccata alla Tua fede.
Tu mi hai insegnato che a Te devo raccontare tutto
e tutto quello che voglio lo devo chiedere a Te.
Però non ho mai pace e la mia natura è tanto disgraziata
e così mi ritrovo sempre piena di guai.
Poi Ti guardo e tutta arrabbiata Ti dico:
“Piove sul bagnato oh mio Signore”.
Ma forse...nessuno mi conosce meglio di Te 
e sai che questa testa dura, ancora 
per molto deve sbattere prima di capire...
capire che forse non sono poi così cattiva e sfortunata,
che forse questa strada non è poi così bagnata...
forse il coraggio è solo dentro di me,
e di tutti i guai non me la devo prendere con Te,
ma con me stessa che come sempre vorrei faredi testa mia

e come una cretina mi ritrovo 
sempre in mezzo ai guai.
“Piove sul bagnato”
forse è vera questa frase...
Ma io Ti prego e so che da Te di nuovo tornerò, 
non appena in un altro guaio mi ritroverò.
Anche perchè io forse me li cerco,
ma forse ci metti lo zampino anche Tu per vedere 
dopo vado a cercar riparo.
Oh Signore, oh mio Signore
mi tremano le gambe per la paura, 
aiutami e stammi ancora accanto
perchè lo sai che ne ho bisogno tanto.
Perchè il sole prima o poi rispunterà
e questa musica cambierà.
Perciò mio Signore non ti offendere 
se da un altro problema 
tra qualche giorno mi devi levare.
Sempre da Te io cercherò di tornare.                                                                                             

.