GTranslate

Chi è online

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online

 


LIONS CLUB LICATA

Anno sociale 2014-2015  
Presidente: Marina Barbera

14 ° MEMORIAL ROSA BALISTRERI
sezione POESIA

 

VULANTINAGGIU
Giovanni Rizza

VULANTINAGGIU

Vulantinaggiu, fannu pi campari, 
ca non ci voli, làuria, e diploma,
cu l'havi, nuddu usu nni pò fari, 
lu dirittu, do cittadinu è 'ncoma.

La giuvintù addulurata, afflitta,
avviluta non trova chiù travagghiu
senti forti la pisanti scunfitta,
penza c'ò studiari fu sbagghiu.

Pe nostri figghi, non c'è avvinirì 
non c'è spiranza pi lu so dumani...!
E' nuddu sapi comu pò finiri 
p'attruvari n'onestu pezzu i pani.

Addumanni, pi putiri travagghiari 
nuddu trova ddu 'nteressu che pigghia,
a sòffriri su cunnati a stari, 
e penzunu: Ca pisu è 'nta famigghia.

Figghiuzzu miu chi pena ca ìù provu...
Murennu non ti pozzu chiù aiutari,
cca morti mi ni vaju'nta 'n postu novu,
suffrennu i non putenniti aiutari.

                                                                                                 

VOLANTINAGGIO

Volantinaggio, fanno per vivere
perché non necessita, laurea e diploma,
chi ce l’ha, nessun uso ne può fare,
il diritto del cittadino è in coma.

La gioventù addolorata, afflitta,
avvilita, non trova lavoro
sente forte la pesante sconfitta,
pensa che studiare è stato un errore.

Per i nostri figli, non c’è avvenire
non c’è speranza per il loro domani…!
E nessuno sa come andrà a finire
per trovare un onesto pezzo di pane.

Chiedi, per poter lavorare
nessuno trova quell’interesse per assumerti,
a soffrire sono condannati a stare,
e pensano: Che sono un peso per la famiglia.

Figlio mio, che pena che provo…
morendo non ti posso aiutare,
con la morte vado in un posto nuovo
soffrendo di non poterti aiutare.

.   

                                                                                                 

note sul poeta: Giovanni Rizza vive ad Acicastello (Ct), premiato per la sua sicilianità con il premio "Collina dei ciclopi" indetto dal comune di Acicastello, ha ricevuto diversi menzioni d'onore e un attestato di primo grado d'onore, èstato classificato terzo nel concorso di poesia in Siracusa la poesia aveva come tema l'Immacolata.
Ha scritto diversi libri di poesia: Mammuzza, Cantu di 'na sirena, Sugnu furmicula , Sicilia di milli culuri,