GTranslate

Chi è online

Abbiamo 255 visitatori e nessun utente online

 

13° MEMORIAL ROSA BALISTRERI

anno sociale 2013-2014

Presidente: Dr. Francesco Racalbuto



FIGGHIU MIU
Giovanni Rizza

FIGGHIU MIU

Figghiu quantu cosi t'haju 'mparari 
supra l’usanzi di tant'anni arreri 
pi ‘n pezzu di pani s'hava travagghiari 
megghiu, ca ddu tempu, tu non c'èri;

Dda miseria l'haju sempri d'avanzi, 
lacrimi di fami, pi figghi nnuccenti, 
non c'era pani, chiù pi li so' panzi, 
si campava fra stenti amaramenti ;

Quantu rispettu pi lu binidittu pani, 
travagghiatu cu lacrimi e suduri, 
c'èra tanta stima fra ricchi, e viddani, 
di strapazzeri, jurnatara, e dutturi ;

Figghiu, iu ti parru di la me carusanza 
di custumi, da passata mia giuvintù, 
l'amicu era prisenti, p'ogni circustanza 
'n'epuca liali, ca non torna mai chiù ; 

L'omu, 'nsemi lu tempu iddu canciau, 
addivintau peggiu do latru Barabba 
versu lu Diu Dinaru iddu tuttu si vutau 
è ‘n lupu ca ti sbrana, e poi ti gabba ;

Lu disonestu mircanti, non è dignu
figghiu bisogna aguzzari lu ‘ngegnu
non fari ‘mpegni senza aviri pignu
allura t’attrovi ‘na malu pegnu.

Scusami su ‘nprosa o ‘nj puisia
ti dugnu di cuntinuu, avvertimenti
ti vogghiu beni, e sempri ti vurria
e mai mischinu e cu cu lu cori cuntenti

FIGLIO  MIO

Figlio, quante cose devo insegnarti 
circa le usanze di tanti anni or sono; 
per un pezzo di pane occorreva lavorare 
è stato un bene che a quel tempo non c'eri;

Quella miseria ce l'ho sempre innanzi 
lacrime di fame, per figli innocenti, 
non c'era pane per i loro stomachi, 
si viveva tra stenti amaramente ; 

Quanto rispetto per il pane benedetto
 lavorato con lamenti e sudore ;
c'era tanta stima tra ricchi e contadini 
di affaticati, lavoratori a giornata, di dottori 

Figlio ti parlo della mia pubertà 
delle usanze della passata mia gioventù, 
l'amico era presente in ogni occasione 
un'epoca leale che non torna più; 

L’uomo con il tempo è cambiato 
è diventato peggio del ladrone Barabba
 verso il Dio denaro egli si è proiettato 
è un lupo che ti sbrana e ti fa fesso 

Il mercante disonesto non è degno, 
figlio bisogna aguzzare l'ingegno, 
non prender impegni senza contropartita 
altrimenti ti trovi in brutte acque. 

Scusami se in prosa o in poesia 
ti do di continuo avvertimenti 
ti voglio bene e sempre ti vorrei 
giammai meschino e con il cuore contento.