GTranslate

Chi è online

Abbiamo 240 visitatori e nessun utente online

 

13° MEMORIAL ROSA BALISTRERI

anno sociale 2013-2014

Presidente: Dr. Francesco Racalbuto



A ME MATRI
Angelo Lumia

A ME MATRI

Biniditta unna riposi l'ossa,
nnì la paci di lu campusantu,
si putissi ti livassi d'intra la fossa,
vigila la Madonna ccù lu so mantu.

Li figli eranu l'unicu to beni,
nun lu sapiamu capiri,
in vita suffristi tanti peni,
com'era granni lu to amuri.

Mirati li to n'segnamenti,
l'educazioni di na vota,
n'vidiusi eranu li genti,
nnì la purtammu ppì dota.

Un po dura ppì li vicenni di la vita,
aviatu tantu di ragiuni,
lu cori limpidu, morbidu comu la sita,
lu curaggiu du liuni.

Nnì lassasti na bedda eredità,
un patrimoniu di gran valuri,
lu dinaru nun fa filicità,
nnì mparasti lu veru amuri. 

                                                                       

A MIA MADRE

Benedetta sei, dove riposi le ossa
nella pace del cimitero
se potessi, ti leverei dalla fossa
vigili la Madonna con il suo manto.

I figli erano l’unico tuo bene,
non lo capivamo,
in vita hai sofferto tante pene,
com’era grande il tuo amore.

Mirati i suoi insegnamenti,
l’educazione di una volta,
invidiosi erano i vicini,
e l’invidia ci accompagna come dote.

Eri un po’ dura, per le vicende della vita, 
avevate però ragione,

il cuore limpido, morbido come la seta, 
il coraggio di un leone.

Ci hai lasciato una bella eredità.
un patrimonio di gran valore,
il denaro non fa la felicità,
ci hai insegnato il vero amore.