GTranslate

Chi è online

Abbiamo 62 visitatori e nessun utente online

 

ANNO SOCIALE 2011- 2012
Presidente Dr.ssa Roberta Berti Grillo

LU MALANNU
Palma Mineo

LU MALANNU

Si pi' casu hai un malannu,

prestu a lestu cu primura

rimidiari voi lu dannu.

cerchi ’i megghiu prufissura.

Metti 'i sordi nta sacchetta,

la valigia nta la manu,

un miraculu s’aspetta,

pigghia 'u trenu a va luntanu.

Mentri scinninu 'i sudura

gira tuttu lu spitali,

aspetta e nun viri l’ura:

talia st’omu assai spiciali.

E poi q            uannu finalmenti

iddu letu si prisenta

la so' vucca risulenti

la tinsioni si rallenta.

Quanta strata chi appi a fari

prontu dici a lu dutturi

e, quantu poi, appi a circari

aspittannu li so curi.

M’annu dittu tanti e tanti

chi, cca supra, 'n cuntinenti

li duttura comu ”santi"

sunnu bravi, su eccellenti.

Dda 'n Sicilia, terra bedda.

suli e mari nun ci manca,

ma di merici é puviredda

a la genti junta stanca.

Ma soccu dici paisanu

cca ci semu assai emigranti

sugnu puru sicilianu  

comu mia ci ni su tanti.

Di Palermu, catanisi,

di Siracusa, Agrigentu

di Messina, trapanasi,

cca ni ci purtau lu ventu.

Pi putiri guaragnari _

ni stamu cca a la strania

quantu lu pinsamu 'u mari!

di dda terra ch’é puru mia.

Si ci fussiru struttura

comu su ‘nto continenti

abbunnassiru 'i duttura

cca chiurissiru 'i battenti.

Geni assai n’ha parturutu

sta Sicilia martoriata

nuddu chi ci duna aiutu

é picchissu abbannunata .

Ma sti figghi fora casa

hannu 'ncori la tristizza

vonnu a matri chi li vasa

e chi duci l’accarizza,

 

LA MALATTIA

Se per caso hai una malattia

presto con premura

rimediare vuoi il danno

cerchi i migliori professori.

Metti i soldi dentro la tasca,

la valigia fra la mani,

un miracolo si aspetta,

prende il treno a va lontano.

Mentre scendono i sudori

gira tutto l’ospedale,

aspetta e non vede l’ora:

guarda quest’uomo assai speciale.

E poi,quando finalmente

lui lieto si presenta

la sua bocca sorridente

la tensione si allenta.

Quanta strada ho dovuto fare

pronto dice il dottore

e quanto poi, ho dovuto cercare

aspettando le sue cura.

Mi hanno detto tanti e tanti

che, quassù in continente

i dottori come "santi"

sono bravi, sono eccellenti.

Là in Sicilia, terra bella,

sole a mare non ci manca,

ma di medici è povera

e la gente é gia stanca.

Ma cosa dici paesano

qua siamo molti gli emigranti

sono pure siciliano

come me ce ne sono tanti.

Di Palermo, catanesi

di Siracusa, Agrigento

Messina, trapanesi,

qua ci ha portato il vento.

Par potere guadagnare

stiamo qua fra gli stranieri

quanto lo pensiamo il mare!

di quella terra ch’é pura mia.

Se ci fossero strutture

come qui in continente

abbonderebbero i dottori

e qui chiuderebbero i battenti.

Geni assai ne ha partorito

questa Sicilia martoriata

nessuno ci dà aiuto

e per questo é abbandonata.

Ma questi figli fuori di casa

tengono in cuore la tristezza

vogliono la madre che li bacia

e che dolce li accarezza.