GTranslate

Chi è online

Abbiamo 86 visitatori e nessun utente online

 

LIONS CLUB LICATA

ANNO SOCIALE 2010- 2011
Presidente Dr. Antonio Massimo Grillo

 
 

MEMORIAL ROSA BALISTRERI 10° EDIZIONE
sezione Poesie

AMICU VENTU
Giovanni Allotta

 

AMICU VENTU

Ricordu u jornu,
quannu affacciatu nno balcuni
gridava a tia u chiantu du me cori.
Nun putiva pinsari,
ca mi dasti a gioia di l'amuri
e a tradimentu cu 'na pugnalata,
u facisti vulari.
Passa u tempu
e capisciu cu ragiunamentu,
m'insignasti a cadiri,
prima ancora di caminari.
Ora, quannu affacciu nno balcuni
ti sentu sempri friscari 'n cielu.
Quannu scinni ad accarezzari
u me cori cu to sciatu
nun lassi profumu di sintimentu.
Vola tranquillu amicu ventu,
si pensi ca esisti pi mia
a speranza di una nova emozioni
trovami un'anima pulita,
dunni pozzu scriviri
l'eterna poesia du me cori.

                                                                                          

 

AMICO VENTO

Ricordo il giorno
quando, affacciato al balcone,
gridavo a te il pianto del mio cuore.
Non potevo pensare,
che mi hai dato la gioia dell'amore
e a tradimento, con una pugnalata,
lo hai fatto volare.
Passa il tempo
e capisco con il ragionamento,
mi hai insegnato a cadere,
prima ancora di camminare.
Ora, quando mi affaccio al balcone
ti sento fischiare in cielo.
Quando scendi ad accarezzare
il mio cuore col tuo respiro,
non lasci profumo di sentimento.
Vola tranquillo amico vento
se pensi che esiste per me
la speranza di una nuova emozione
trovami un'anima pulita,
sulla quale poter scrivere
l'eterna poesia del mio cuore.

                                                                                                       

 

note sul poeta: Giovanni Allotta.
Era il 20 settembre del 1982 quando nacqui io. Ebbi la fortuna di esser cullato e amato, da due persone umili e speciali, che mi hanno infuso, valori umani e spirituali! Grazie a questo, sono felice di essere quello che sono! Umile e altruista! Nel 1989 scrissi il mio primo racconto “Giuseppe vagabondo”. Tra il 1990 - 91, conobbi il teatro. nello stesso anno ebbi il mio primo ruolo da protagonista nella commedia scolastica “I sei amici”. Grazie al successo del mio personaggio “ Un giovane mafioso” nel 1992, la commedia divenne un film. All’epoca, il film girò l’emittenti private della provincia di Palermo. Nello stesso anno, dedicai una poesia al magistrato assassinato dalla mafia Giovanni Falcone, che riscosse un notevole successo locale! Tra il 1992 – 2000, feci teatro con scuole e chiese.
Nel 2000, entrai a far parte dell’associazione teatrale, la bottega dei sogni. Nel 2002 - 03, mi trasferii a Roma per conseguire gli studi di cinematografia, con la direzione artistica del regista Giuseppe Ferrara. La permanenza lì, mi porto ad essere ingaggiato da un talent scout, ma poi tutto svanì, per mancanza di soldi! Nel 2005, una canzone scritta mia e musicata da un amico, arrivammo ai quarti di finale nella selezione a San Remo giovani. Nel 2006, la bottega dei sogni si disgregò e entrai a far parte, dell’associazione teatrale “ il tesoro ritrovato” composto principalmente da persone diversamente abili. Nel 2007, iniziai a scrivere commedie teatrali. Usurpando l’attualità che ci circonda con pregi e difetti, rendo comico anche il dramma! Grazie alla risata, si può anche riflettere, no? Nel 2008, partecipai ad un illustrissimo cortometraggio diretto da Domenico Di Giovanna e la fotografia del maestro Sandro Caiuli Siamo agli inizi del 2009 e già qualcosa si è mossa con i miei testi teatrali. A breve, una compagnia teatrale, farà una mia commedia, dove ne prenderò parte. Udite udite ...ho già avuto altre richieste!!!!!!!!

AMICU VENTU