GTranslate

Chi è online

Abbiamo 70 visitatori e nessun utente online

 

LIONS CLUB LICATA

ANNO SOCIALE 2010- 2011
Presidente Dr. Antonio Massimo Grillo

MEMORIAL ROSA BALISTRERI 10° EDIZIONE
sezione Canzoni

CIURI D’ARANCIU
Alberto Alamia

 

 

CIURI D’ARANCIU

Ciuri d'aranciu, ciuri ri piscu

Sicilia mia, profumi ri friscu,

quannu tastu a to tirra sirbaggia

u me palatu, manciannu quari’a.

U beddu suli c’appari e scumpari,

Sicilia mia ti fai illuminari,

bedda e pulita, si comu la sita

vagnata du mari.

L’amici pisci, fannu all’amuri,

vennu ammazzati r’un piscaturi,

ca vuci sirbaggia...
bedda matri a tempesta

ca vuci sirbaggia…
t’incazzi e quarii
                                    

U suli stancu, saluta la luna,
duna na vasata alla stidduzza cchiu' vicina,

tuttu l’universu prima di ripusari,

vasa sta terra bedda com’u mari ...

U suli stancu saluta la luna…

e tuttu l’universu prima di ripusari.

U suli stancu, saluta la luna,

duna na vasata alla stidduzza cchiu' vicina,

tuttu l’universu prima di ripusari

vasa sta terra bedda com’u mari.

 

                                                                                                                   

FIORI D’ARANCIO

Fiori d’arancio, fiori di pesco

Sicilia mia profumi di fresco,

quando assaggio la tua terra selvaggia

il mio palato, mangiando si riscalda.

Il bel sole che appare e scompare,

Sicilia mia, ti fai illuminare,

bella e pulita, sei come la seta

bagnata dal mare.

Gli amici pesci, fanno all’amore,

vengono ammazzati da un pescatore,

con voce selvaggia…

Madonna mia, la tempesta

con voce selvaggia…

ti arrabbi e riscaldi.

Il sole stanco saluta la luna,

da un bacio alla stellina più vicina,
tutto l’universo prima di riposare

bacia questa terra come il mare…

Il sole stanco saluta la luna,

e l’universo prima di riposare.

Il sole stanco saluta la luna,

da un bacio alla stellina più vicina,
tutto l’universo prima di riposare

bacia questa terra come il mare…