GTranslate

Chi è online

Abbiamo 232 visitatori e nessun utente online

 

LIONS CLUB LICATA

ANNO SOCIALE 2010- 2011
Presidente Dr. Antonio Massimo Grillo

MEMORIAL ROSA BALISTRERI 10° EDIZIONE
sezione Canzoni

VAMPIRU
LEONE MARCO BARTOLO - MICELI GERO

2° Classificata

 

VAMPIRU

Nna fimmina cu li mani ‘ntesta
e lu sangu ‘ngnilatu

jetta vuci dispirati,
chianci, chianci lacrimi amari.

Lacrimi di sangu,

lu figliu so’ nnuccenti

ci ammazzaru pi la strata…

nna pallottula di lu vampiru,

ca jornu doppu jornu,

suca lu sangu a li figli

di sta terra,

la luci da’ vita ci astuta

la luci da’ vita ci astuta.

E a so ma’

e a so ma’

ci arresta sulu lu chiantu
straziatu e duluri,

li vuci turmintanti ca chiamanu
chiamanu un figliu

can nun po’ cchiù turnari

can nun po’ cchiù turnari.

 

VAMPIRO

Una donna con le mani in testa

e il sangue gelato

getta  voci disperate

piange, piange lacrime amare.

Lacrime di sangue,

suo figlio innocente

hanno ammazzato per la strada…

una pallottola del vampiro,

che giorno dopo giorno,

succhia il sangue ai figli

di questa terra,

la luce della vita ci spegne,

la luce della vita ci spegne.

E a sua madre,

sua madre,

resta solo il pianto

straziato e il dolore,

la voce tormentosa che chiama,

chiama un figlio

che non può più tornare,

che non può più tornare.