GTranslate

Chi è online

Abbiamo 125 visitatori e nessun utente online

 

LIONS CLUB LICATA

ANNO SOCIALE 2010- 2011
Presidente Dr. Antonio Massimo Grillo

MEMORIAL ROSA BALISTRERI 10° EDIZIONE
sezione Poesia

RITORNU
Angela De Caro
3° Classificata

 

RITORNU

Sutta stu trenu
ca camina cuntannu u tempu p'arrivari, 
un passunu mai i minuti, l'uri. 
I ma pinzera ammeci currunu forti 
e già arrivaru nni tia. 
Quantu passà prima di turnari! 
E tu, cc'ha fattu, cc'ha dittu senza di mia? 
no… unn'u vogliu sapiri... 
E mentri vidu comu eri 
ogni cosa di mia ti cerca 
s'ammenta comu po' essiri cangiatu. 
Su l'occhi ca taliunu 
chiddru ca fa, comu si fattu 
ca ti venunu appressu a ogni passu 
ppi sapiri unni va. 
E' u cori ca senta u to silenziu 
ca coglia comu sciura i to paroli 
e suspira d'amuri. 
E sti manu! 
su chiddri ca ti tenunu forti 
t'accarizzinu sta frunti, sti capiddri 
ca ti toccunu mentri dormi 
pianu p'un ti fari addruvigliari. 
E sta vucca ... duci sti labbra 
c'arridunu suli quannu ti vidu
ca jocanu cchi paroli 
pp'un si fari scurdari 
E tu mi sta aspittannu? 
cchi fa? cchi dici senza di mia?

… unn'u vogliu sapiri.

                                                                                               

RITORNO

Sopra questo treno 
che cammina contando il tempo che manca

per arrivare, non passano mai i minuti, le ore. 
I miei pensieri invece corrono veloci 
e già sono arrivati da te. 
Quanto tempo è passato prima del ritorno! 
E tu, cosa hai fatto, cosa hai detto senza di me?

no ... non lo voglio sapere ... 
E mentre rivedo come eri 
ogni parte di me ti cerca 
s'inventa come puoi essere cambiato. 
Sono gli occhi che guardano 
quello che fai, come sei 
che ti seguono ad ogni passo 
per sapere dove vai. 
E' il cuore che ascolta il tuo silenzio 
che raccoglie come fiori le tue parole 
e sospira d'amore. 
E queste mani! 
sono quelle che ti tengono forte

t'accarezzano questa fronte, questi capelli
che ti sfiorano mentre dormi 
piano per non svegliarti. 
E questa bocca ... dolci queste labbra 
che sorridono quando ti vedo 
che giocano con le parole 
per non farsi dimenticare. 
E tu, mi stai aspettando?
cosa fai? cosa dici senza di me?

… non lo voglio sapere.